SEI IN > VIVERE GALLIPOLI > CRONACA
articolo

Patate dalla Francia spacciate per made in Salento, sequestrate 33 tonnellate

1' di lettura
12

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Gallipoli hanno sequestrato 33 tonnellate di patate per un valore di 56.000 euro nei confronti di una società operante nel basso Salento.

Le attività ispettive hanno permesso di rilevare come l'azienda operante nel settore del commercio di frutta e ortaggi freschi avrebbe mascherato la tracciabilità di un grosso quantitativo di patate verosimilmente provenienti dalla Francia per essere rivendute sul territorio nazionale come se fossero state coltivate nel Salento.

Da quanto emerso le patate della varietà ‘Annabelle’, giunte nel magazzino salentino, sarebbero state sottoposte ad un trattamento particolare che prevede un preventivo lavaggio e una successiva fase in cui venivano immerse in vasconi contenenti terra rossa locale, affinché sembrassero effettivamente prodotti in loco. La procedura di confezionamento per l’immissione in vendita si concludeva con l’utilizzo di un packaging ingannevole che richiama l’origine salentina della merce. Il rappresentante legale della società è stato denunciato per frode in commercio.



Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2024 alle 11:40 sul giornale del 04 marzo 2024 - 12 letture






qrcode